La rivoluzione FinTech, la presa della Bastiglia e l’elaborazione del lutto

Stefano Capaccioli

Le rivoluzioni FinTech e le 3D (Decentralizzazione, Disintermediazione e Digitalizzazione) pongono molte imprese e molte istituzioni di fronte ad un cambiamento che per alcuni appare come una sentenza di estinzione.

Molte attività scompariranno, molte professioni e istituzioni non avranno più alcun senso e dovranno cessare di esistere, dovendo re-inventarsi o scomparire, alla stregua del film francese Rien à déclarer sulla scomparsa delle dogane tra Francia e Belgio. Coloro che realizzano la scomparsa del proprio potere o del proprio lavoro adottano comportamenti simili: è interessante recuperare gli studi della psichiatra svizzera Elisabeth Kübler-Ross sull’elaborazione del lutto, organizzata attraverso un modello a cinque fasi: diniego (denial and isolation), rabbia (anger), negoziazione (bargaining), depressione (depression), accettazione (acceptance).

Il modello a cinque fasi è uno strumento che permette di capire le dinamiche mentali più frequenti per elaborare un lutto solo affettivo e/o ideologico, dinamiche che tendono anche a sovrapporsi ed a ripetersi, ma con tratti distintivi abbastanza nitidi.

 

Continua su http://www.econopoly.ilsole24ore.com/2016/05/14/la-rivoluzione-fintech-la-presa-della-bastiglia-e-lelaborazione-del-lutto/

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s